Il tuo centro estetico fatica a vendere? 5 tecniche fondamentali che forse hai dimenticato

Aggiornamento: 29 ott


Cara estetista, i mille impegni di tutti i giorni del tuo centro estetico ti assorbono completamente

e potrebbero distrarti dal processo di vendita dei tuoi servizi; ripassiamo assieme alcuni "fondamentali"


Ogni estetista ha un proprio metodo grazie al quale riesce a fare le sue proposte commerciali e a coinvolgere il cliente nell’acquisto sia di servizi di estetica che di prodotti domiciliari.


Il centro estetico diventa così un mondo definito dallo stile e dal “linguaggio” della sua titolare e inevitabilmente attrae quella fascia di clientela che si riconosce il quel mondo.

Insomma, cara estetista, il tuo centro estetico ti assomiglia e ti senti sicura all’interno dello spazio che hai creato.


Allora perché ogni tanto hai la sensazione di non riuscire più a connetterti con il tuo cliente, di non riuscire più a “vendere” la tua professionalità e di conseguenza i tuoi prodotti e i tuoi servizi per l'estetica, tanto quanto sai che potresti fare?


Di metodi per vendere ce ne sono moltissimi e sicuramente hai frequentato corsi, seguito conferenze di esperti del settore, investito in ogni sorta di formazione e hai capito che bisogna sempre pianificare una strategia solida per poter amplificare il successo del tuo centro estetico, che ovviamente richiede grande impegno di tempo.


Ma si sa, il lavoro è tantissimo, gli appuntamenti si susseguono, il telefono squilla, i fornitori chiamano, la burocrazia incombe e piano piano vieni così assorbita dal quotidiano da rimandare i punti focali del processo di vendita, e la tua strategia si perde fino a essere dimenticata.


La buona notizia è che con la volontà e con un lavoro di reset puoi ricominciare a tenere ben salde le redini del tuo centro estetico e ricominciare a fare business con una solida programmazione, ma nel frattempo possiamo riassumere in 5 punti fondamentali le basi del processo di vendita.


Le parole creano il mondo

Ogni volta che parli, accade qualche cosa nella mente del tuo cliente e quel “qualcosa” la stai costruendo tu, con le tue parole.

Incredibile, vero?

Quindi usiamo questa “magia buona” nel modo più corretto; è fondamentale infatti che si ragioni sempre per il benessere del cliente e che ogni proposta sia sempre fatta in quest’ottica.


Iniziamo e facciamo un bel ripasso assieme

1 Flash Roll

Preparati per ogni servizio di estetica e/o prodotto una chiacchierata di almeno un minuto in cui lo racconti con padronanza e molti termini tecnici. È statisticamente provato che basta quel minuto al cliente per eleggerti esperta incontrastata del settore estetico.

Da adesso in poi sarà più attento alle tue proposte e deciderà di acquistare il tuo

servizio/prodotto con molta più fiducia e consiglierà agli amici il tuo centro estetico


2 Mirroring

È la tecnica per cui si imita in maniera impercettibile, il nostro interlocutore; la postura, i gesti spontanei, il tono della voce, quasi si riflettesse in uno specchio (mirror). Ci sarà un momento in cui sarà lui a imitare inconsapevolmente te e vorrà dire che il mirroring ha funzionato! Adesso sarà più semplice condurre il cliente verso l’acquisto del servizio estetico o prodotto più adatto per lui


Le persone odiano farsi vendere le cose, ma adorano acquistarle.

3 Induzione

Il cliente deve credere che l’idea di acquistare l’abbia avuta lui. Per esempio, quando nel tuo centro estetico stai proponendo un programma di trattamenti, puoi esprimerti così:

“Caro cliente, iniziamo con una prova per verificare i risultati e poi valuteremo insieme”.

In questo modo si innesca nel cliente una co-partecipazione e immediatamente gli verrà voglia di valutare l’acquisto perché avrà la percezione di essere lui a decidere 4 Dritti al punto

Cara estetista, non tergiversare; dai subito tutte le risposte alle domande inespresse.

Infatti i clienti hanno in testa più o meno tutti le stesse domande. Ti faccio qualche esempio: perché dovrebbe interessarmi? Che beneficio ne traggo? Perché comprare proprio da te? Perché proprio in questo monento?

Diglielo subito! 5 Vendita negativa

Ma come, dobbiamo parlar male dei nostri prodotti o servizi di estetica? Assolutamente no! Ma se evidenzi subito le criticità legate alla tua proposta (numero delle sedute, prezzo, necessità di prodotti domiciliari, costanza nel loro uso, eccetera…) ma poi spieghi con competenza quali saranno i risultati NONOSTANTE queste criticità, il cliente si fiderà immediatamente di te e questo crea uno sprint per la chiusura della vendita.


6 Sorridi.

Sempre. Quando hai la giornata no, quando a casa hai problemi, quando hai mille pensieri.

Anche quando il cliente è difficile, chiuso, ipercritico, sorridi.

L’arma del sorriso fa cadere, a lungo andare, anche i muri più alti.

Verrai percepita come una professionista serena, equilibrata, sicura di sé, che conosce i bisogni reali del cliente e ha tutte le soluzioni e il tuo centro estetico sarà vissuto come luogo di reale benessere.

Chi può resistere a tanto?



Se ti concentri e ripeti questi semplici meccanismi ogni giorno per un po’ di tempo, diventeranno gesti automatici e vedrai che ti aiuteranno molto, ovviamente uniti alla tua competenza e … al tuo sorriso.



Se sei una professionista del settore benessere e bellezza e desideri maggiori informazioni o consulenza, contattami qui e ti risponderò prima possibile.


34 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti